Blog: http://lucalombardo.ilcannocchiale.it

Rialzati politica

Ho letto le recensioni al libro di Giulio Tremonti (purtroppo non ho avuto ancora modo di comprarlo e dunque leggerlo). Il piglio socialdemocratico espresso in questo testo, che rispecchia il passato da socialista di Tremonti, è altresì ribadito dalle interviste da esso rese all'indomani del suo reincarico come Ministro della Repubblica. Se le analisi di Tremonti diverranno realtà chi viene da una tradizione riformista di sinistra può dormire sonni tranquilli e potrà compiere il ruolo di controllore, che spetta all'opposizione,nel modo più onesto possibile.

Se le sue parole saranno confermate ci sarà il ritorno in campo della politica e dello Stato dopo 15 anni di assenza. E per far passare questo progetto sarà necessario l'appoggio dell'intero arco parlamentare altrimenti i poteri forti continueranno ad essere padroni dell'economia italiana a discapito dei cittadini. Se si troverà la legittimazione dell'avversario e del governo, anche da questo punto di vista, forse si riuscirà a chiudere finalmente una stagione in cui c'é stato solo il far west della politica, basato su nessun accordo sulle regole di fondo ma su una costante delegittimazione tra coalizioni: l'antiberlusconismo da un lato, l'anticomunismo dall'altro.

In quel quadro non c'era la "casta", ma c'erano le caste, le corporazioni, le lobbies, i poteri forti.

A seguito delle elezioni politiche gli italiani hanno consegnato alle forze politiche un sistema semplificato con una forte maggioranza ed una chiara opposizione dialogante e propositiva. Adesso è compito della politica, con la legittimazione dell'altra parte e con il lavoro, rialzarsi e ridare giustizia sociale al paese.

Pubblicato il 17/5/2008 alle 21.22 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web