Blog: http://lucalombardo.ilcannocchiale.it

Sono diventati davvero più buoni oppure...

... sono tutti grandi ipocriti? Leggo sulla Repubblica di oggi un'intervista ad Alessandro Mussolini e mi chiedo se sia davvero la Mussolini che conosco io. Pare che sia davvero la Mussolini nipote di Benito, leader di Azione Sociale e deputata del PDL. E leggo, in merito alle polemiche sul mancato patrocinio del ministero delle pari opportunità al Gay Pride (legittimo) :  "Va bene che ci sono le donne, gli anziani, i bambini che sono priorità come dice la Carfagna, ma esistono anche gli omosessuali, la discriminazione. Vanno ascoltati, compresi, ci vuole il dialogo. Bisogna ascoltare soprattutto gli adolescenti non farli sentire esclusi, ghettizzati, soli davanti ai loro dubbi, alla loro sessualità perchè non nascano drammi e vittime del bullismo. Io sono perchè (gli omosessuali n.d.r.) possano dare la loro eredità a chi amano, perchè possano andare a trovare la loro compagna o il loro compagno in ospedale decidendo assieme le cure. E non dimentichiamoci che io avevo fatto con Livia Turco una proposta di legge per le famiglie di fatto che includeva gli omosessuali".
Ma che belle parole. Da sottoscrivere. Ma sono sincere? E' la stessa Mussolini che in una scenetta da avanspettacolo con Luxuria diceva "meglio fascista che frocio"? Va bene la ripacificazione, ma non l'ipocrisia.

Pubblicato il 20/5/2008 alle 12.40 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web